Crostata morbida salata con crema di cavolo viola, ricotta e alici.

UNA RICETTA DI Nunzia bellomo

ingredienti per la base salata

150 gr farina 00
70 gr di farina integrale
10 gr lievito istantaneo per preparazioni salate
90 gr olio di semi di girasole
130/140 gr latte
30 gr parmigiano grattugiato
6 gr sale

ingredienti per la farcitura

300 gr di cavolo viola
150 gr di ricotta
sale
Olio extra vergine di oliva
q.b. di Succo di carote rosse

ingredienti per il decoro

Pomodorini al forno:
500 g di pomodorini rossi tipo ciliegino
timo
origano
olio di oliva extra vergine di oliva
zucchero a velo
sale


q.b. foglie di basilico
100 gr mozzarelle ciliegino
q.b. olio extra vergine di oliva Tenuta Monelli
acciughe
pomodorini al forno
ciuffi di formaggio morbido (tipo philadelphia)

Preparazione

In una ciotola capiente sbattiamo, con un frullatore elettrico le uova con un pizzico di sale.
Le montiamo fino a farle diventare molto spumose.
A questo punto uniamo l’olio e il latte a filo, sempre e continuando a mescolare.
Infine aggiungiamo anche la farina setacciata e il lievito
Per ultimo il parmigiano.
Versiamo il composto preparato all’interno di uno stampo per crostate con la parte concava
precedentemente imburrato ed infarinato (adesso si chiama stampo “furbo” ovvero con lo scalino) e
cuociamo in forno a 180°C  modalità statica per 25/30 minuti, dopodiché rovesciatela in un piatto
facendola raffreddare.

Cuociamo i cavoli in acqua e sale.
Non appena cotti li preleviamo e li frulliamo con un frullatore ad immersione.
Aggiungiamo la ricotta, condiamo con sale e olio extra vergine di oliva e aggiungiamo il succo delle carote
rosse a piacere in base all’intensità di colore che vogliamo dare.

Mescoliamo bene e copriamo la base della nostra crostata.
Nel frattempo laviamo i pomodorini, li tagliamo a metà e li poggiamo all’interno di una leccarda da forno
con un foglio di carta sotto.
Li sistemiamo rivolti verso l’alto.
Li condiamo con sale, origano, timo, sale, zucchero a velo e olio extra vergine di oliva.
Inforniamo in forno statico a 100 gr per circa 1 oretta.
A questo punto i cavoli saranno cotti, li preleviamo e li frulliamo con un frullatore ad immersione.
Aggiungiamo la ricotta, condiamo con sale e olio extra vergine di oliva e aggiungiamo il succo delle carote
rosse a piacere in base all’intensità di colore che vogliamo dare.
Mettiamo l’acqua di cottura dei cavoli in un biberon e bagnamo la base della crostata.
A questo punto ricopriamo la base con la crema di ricotta e cavolo.
Farciamo con mozzarelle, acciughine, pomodorini, foglie di basilico e ciuffi di formaggio morbido.
Ultimiamo con un filo di olio extra vergine di oliva, un pizzico di pepe e portiamo in tavola.

“Nato e cresciuto con me, l’amore per il cibo, unito alla passione per la fotografia, mi permette di realizzare il mio più grande sogno.”

NUNZIA BELLOMO

Nunzia Bellomo: Food Blogger, Pugliese Doc, ma soprattutto amante della buona cucina.

Sono cresciuta in una famiglia in cui il cibo e lo stare insieme soprattutto a tavola, vengono prima di ogni altra cosa. Il cibo e l’alimentazione sono – per me – sinonimi di convivialità. Ho imparato ad amare e a interessarmi alla cucina sin da bambina, grazie soprattutto alle mie nonne e ai miei genitori che mi hanno tramandato la passione per la cucina tradizionale, ma anche per quella del benessere.

Nel 2014, dopo aver perso il lavoro, ho deciso di rimboccarmi le maniche e di inseguire il mio sogno, un sogno che mi permettesse di coniugare il mio amore smisurato per la mia terra, per il buon cibo e quello per la fotografia. Da questa unione è nato “Nunzia Bellomo del blog Miele di Lavanda”

“Nunzia Bellomo del blog Miele di Lavanda” è più di un semplice blog di cucina, è un riferimento importante per chi è appassionato di cibo, ma soprattutto è la mia creatura e tutto ciò che contiene mi rappresenta, racconta delle mie emozioni, dei miei viaggi e soprattutto di quello che amo fare, ovvero cucinare e condividere le mie ricette con voi.

I miei sono piatti semplici e facilmente realizzabili, preparati con cura e passione. Sono piatti che raccontano di me, del territorio che mi circonda, non trascurando il benessere psicofisico che inizia – guarda caso – proprio a tavola.

Seguo la filosofia della dieta mediterranea. Non mi privo di nessun alimento, ma li integro tutti nella mia dieta che concilio con una costante attività fisica.

Presto particolare attenzione alle tradizioni culinarie della mia terra. Amo la Puglia e di conseguenza tutto quello che fa parte della tradizione, considerando che territorio e cibo sono strettamente legati tra loro.

La cucina pugliese mi affascina per la sua semplicità e bontà. Abbiamo la grande fortuna di avere delle materie prime di eccellenza, che ci permettono di ottenere dei piatti unici al mondo per sapore e gusto.

Perciò, spero vi godiate la vostra permanenza sul mio sito e spero di potervi aiutare a riempire le vostre cucine di deliziosi profumi così come faccio con la mia.

VUOI PROVARE QUESTA RICETTA?