Come Fare l'Olio d’Oliva Piccante in Casa?

Tra le varianti dell’olio d’oliva sicuramente più amate troviamo quello piccante. Quante volte lo abbiamo visto fare dai nostri nonni che sanno come utilizzare al massimo ogni prodotti della terra per produrre qualcosa di nuovo e buono?

Noi di Tenuta Manelli ricordiamo ancora quelle boccette dal colorito tendente all’arancione, in cui nell’olio navigavano anche pezzi interi di peperoncini e i loro semi, sapientemente portate a tavola davanti a un bel piatto di pasta fatta in casa con sugo e basilico. Quell’olio si aggiungeva a goccia, i più temerari osavano abbondare per poi pentirsene e correre ai ripari bevendo quanta più acqua potevano.

Anche per questo l’olio è importante. Sa di famiglia.


Ed è proprio tra le mura di casa che si può produrre questa variante ed ora vedremo nel dettaglio come fare.

Attenzione però! L’olio extravergine d’oliva piccante esiste già anche senza aggiungerci peperoncino perché la piccantezza di un olio è uno dei tratti che aiutano a riconoscerne la qualità e il modo in cui è stato prodotto di cui parliamo in questo nostro articolo.

Olio Extravergine d'Oliva al Peperoncino

Olio d’oliva piccante: come farlo?


Il procedimento in sé è molto semplice ma prima di tutto vi consigliamo di mettervi dei guanti per proteggere le mani dalle irritazioni alla pelle che il contatto col peperoncino può portare.


  • Partiamo dalla materia prima. L’olio d’oliva deve essere extravergine. In questo modo aggiungerete un tocco ancora più rustico al sapore della vostra preparazione bilanciando l’acutezza del peperoncino. I peperoncini meglio se sono fini e lunghi, saranno più facili da tagliare e da mettere in bottiglia. Prendeteli o dal vostro orto oppure dall’ortolano della vostra città. Avranno un sapore più naturale rispetto a quelli già pronti.

  • Prepariamo gli ingredienti. Prendete una bottiglia in vetro o anche un piccolo barattolo che deve essere sterile per evitare contaminazioni di muffe. Lavate e asciugate i peperoncini, poi tagliateli a rondelle (Ricordate i guanti!) e mettete i pezzetti nel vostro contenitore.

  • Aggiungete ora l’olio extravergine d’oliva servendovi di un imbuto. Per quanto riguarda le proporzioni in genere per 250 ml di olio si usano due peperoncini.

  • Chiudete con un tappo la bottiglia e lasciatela riposare per una settimana prima di usarla.

  • All’apertura della bottiglia controllate che non si siano formate muffe prima di usarlo.

Il sapore dell’olio al peperoncino può variare moltissimo a seconda dei peperoncini usati, da quanto tempo avete lasciato a riposare la bottiglia (può essere anche di più o meno di una settimana a seconda dei gusti, e dall’uso di altre spezie messe insieme al peperoncino come ad esempio del rosmarino come suggerito in questa ricetta.

Provate l'Olio Extravergine d'Olive piccante!

Vi invitiamo a provare diverse combinazioni e a trovare quella giusta per il vostro piatto, che sia una semplice bruschetta di pane o un piatto di pasta!


Fateci sapere nei commenti come è andata!


Al prossimo articolo!

  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

©2019 Azienda Agricola Tenuta Manelli. Sede legale: via Ugo Foscolo 39, Francavilla Fontana (BR) 72021 P. IVA 02486410745