Buon Olio e Buon Vino viaggiano in Coppia

Aggiornato il: giu 3

I re della cucina italiana sono sicuramente olio e vino, presenti in ogni piatto, sia caldo che freddo, per ogni occasione, dalla più rustica e casereccia fino agli eventi di gala e le date importanti.

Se ciò avviene è sicuramente per una caratteristica che accomuna entrambi i nostri due protagonisti di questo articolo: si adattano.

Sia vino che olio sono capaci di essere protagonisti di un pranzo o solo accompagnatori di altri sapori per esaltarli e rendere il piatto indimenticabile e dai giusti contrasti.

Immaginate una bistecca cotta senza olio extravergine d'oliva e mangiata senza essere debitamente innaffiata con un buon vino rosso. Persino la carne ne risentirebbe e non solo il vostro gusto.

Per questo in questo articolo parleremo del perché vino e olio viaggiano insieme e come abbinarli per ragalarci ogni giorno un pasto soddisfacente.

Buona lettura!


1) Perché vino e olio viaggiano insieme

Vino e olio d'oliva vanno abbinati!

Saper abbinare vino e olio insieme dimostra di conoscere, oltre che la cultura culinaria italiana, anche come saper equilibrare un piatto.

Spesso ci si limite a dire che insieme alle carni rossi o bianche ci vuole un certo tipo di vino ma in realtà il discorso è più complesso: sono moltissimi i tipi di vini sul suolo italiano.

Se si vuole davvero estrarre il vero sapore dei cibi di cui ci nutriamo bisogna tener presente di ciò che la nostra bocca sente e della sua complessità. Per poter fare ciò dobbiamo imparare a sfruttare tutte le papille gustative che la abitano in modo da distinguere un sapore reale e diverso da quello a cui siamo abituati.

Per questo vino e olio sono importanti: la loro combinazione è necessaria per riscoprire il gusto originale del piatto, per bilanciarlo e renderlo indimenticabile ma per fare ciò si deve andare più in profondità e comprendere la struttura del condimento e le sensazioni che ne derivano al palato.


2) Come abbinarli

Ottimo Olio e Vino per un piatto perfetto

I vini sono famosi per la facilità con cui ripuliscono il palato dopo aver gustato un piatto condito anche in abbondanza dagli oli. Per questo l'uso del vino in una cucina come quella in Italia, Spagna e Grecia, dove i sapori mediterranei trovano completa espressione attraverso l'uso di olio extravergine di oliva, è necessario al fine di ripulire la bocca.

Vini di questo tipo in genere presentano spiccate caratteristiche di disidratazione in quanto dotati di un maggiore quantitativo di alcol.

Ed è qui che ritorna la nostra bistecca!

Già particolarmente succulenta di suo, se condita con un filo d'olio extravergine d'oliva, si rischia di saturare fin troppo il palato se non intervallata da sorsi di un vino rosso che asciuga la bocca dal grasso animale, ripristinando così la giusta salivazione.


Solo in questo modo si potrà effettivamente gustare per intero in nostri piatto indipendentemente da quale sia per rendere così il pranzo o la cena un momento di vero godimento.


E voi avete dei particolari abbinamenti oltre alla carne? Qualche vino particolare da consigliare per un ottimo pasto? Noi consigliamo il nostro Olio Extravergine d'Oliva certificato ora in promozione!

Fatecelo sapere nei commenti!


Al prossimo articolo!

  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

©2019 Azienda Agricola Tenuta Manelli. Sede legale: via Ugo Foscolo 39, Francavilla Fontana (BR) 72021 P. IVA 02486410745